venerdì, Luglio 3Un sito per il territorio locale

Din Don Dan

Appuntamenti con la chiesa.

Don Albertazzi, VACANZE ALLEGRE?

Din Don Dan
<p>La vigilia delle vacanze agostane questoanno &egrave; funestata da troppi eventi di morte per poter partire allegramente. &nbsp;La morte fa il suo triste mestiere da quando si &egrave; inventata la nascita. Per fortuna non ha smesso di farlo, perch&eacute; se si stancasse il pianeta sarebbe talmente zeppo di viventi, da doverci pestare i piedi e sgomitarci. La morte dunque non va in vacanza. Un equilibrato e sapiente avvicendamento generazionale consente a tutti di esistere per qualche tempo su questo rotolante pianeta. Lo dice anche la Bibbia: &laquo;Una generazione se ne va e un&rsquo;altra ne arriva, ma la terra resta sempre la stessa&raquo; (Qoelet 1,4). Bella questa immagine di madre terra impassibile dinanzi al giocherellare continuo di nascita e ...
I DONI DELLO SPIRITO SANTO

I DONI DELLO SPIRITO SANTO

Din Don Dan
Non è prerogativa esclusiva di Babbo Natale portare doni. C'è pure lo Spirito Santo che elargisce doni raffinati, non comuni carabattole. Mi sto riferendo a un classico della dottrina cristiana, i famosi doni dello Spirito Santo. Da dove saltano fuori? Il primo a prospettarli è stato il profeta Isaia (11,1-2), che accenna a un personaggio futuro, sul quale planeranno i doni dello Spirito, o meglio lo Spirito di Dio individuato nelle sue tipiche prestazioni. Sentiamo: Un germoglio spunterà dal tronco di Iesse, un virgulto germoglierà dalle sue radici. Su di lui si poserà lo Spirito del Signore, spirito di sapienza e di intelligenza, spirito di consiglio e di fortezza, spirito di conoscenza e di timore del Signore. Lasciamo stare tronchi, virgulti e germogli. Limitiamoci a dire che so
Addio spiegato dal don

Addio spiegato dal don

Din Don Dan
L'addio è una forma di saluto definitivo e con rimpianto. Originariamente vuol dire 'vi raccomando, vi affido a Dio' (M. CORTELLAZZO - P. ZOLLI, Dizionario Etimologico della Lingua Italiana, Bologna, Zanichelli 1992). Vi sono vari tipi di addio che potremmo classificare in rituali e occasionali. Quelli occasionali sono per lo più interpersonali: due persone che si sono frequentate e ora si piantano, perchè uno dei due va nella legione straniera. Oppure, molto più ricorrente, due coniugi che, tornati dal viaggio di nozze, si accorgono che non hanno più nulla da spartire, e ciascuno va per la sua strada. C'è poi l'addio rituale, ordinariamente non fra persone, ma dato a stagioni della vita che si concludono: addio alle armi, addio al celibato. Per non smentirmi aggiungo l'addio alla vita
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)