mercoledì, Agosto 5Un sito per il territorio locale

Speed Date, 18 donne e 16 uomini per affrontare un circuito comunicativo dettato da 6 minuti di tempo

<p>Fiumi di parole, come proferiva la canzone dei Jalisse qualche anno fa a Sanremo, una frase che racchiude la serata Speed Date svoltasi presso la sede della pro loco di Ailoche, per l&rsquo;occasione vestita da rispettosissimo Lounge Bar. Alle 19:30 i partecipanti si sono appropinquati al tavolo delle iscrizioni entrando cos&igrave; di tutto rispetto nel circuito ufficiale del centro Speed Date Valsesserino. Le dame di corte hanno provveduto a sedersi fra le tavole predisposte alla prima grande sfida di comunicazione territoriale; i cavalieri muniti di un ricco bagaglio culturale hanno dapprima scelto un drink da condividere per poi sfoggiare il pi&ugrave; degno corteggiamento a fronte delle prelibate e stuzzichevoli leccornie fornite dall&rsquo;ente turistico.</p>

<p>La campana ha dettato il ritmo e i tempi di gioco, sapendo che per ogni coppia i 6 minuti erano decisamente stretti per poter attivare un sano e robusto modello comunicativo.</p>

<p>Il banchetto di corteggiamento era decisamente di gradimento, sapendo di contare sull&rsquo;ottima ed accurata preparazione della chef Elda.</p>

<p>Durante tutto il percorso le postazioni in stand by potavano intrattenersi con la mental coach, ruolo ricoperto dal presidente Lucia.</p>

<p>Al temine di ogni singola tappa il processo di vidimazione consisteva nel barrare con un X la positivit&agrave; o meno del contatto, lasciando per&ograve; un&rsquo;ulteriore opzione chiamata per l&rsquo;occasione &ldquo;Speed Date &ldquo; &nbsp;una sorta di rinvio al prossimo appuntamento per un miglior approfondimento.</p>

<p>A fine ciclo e dopo un percorso di ben 14 tappe, il cervellone centrale ha elaborato tutte le schede creando il match fra le coppie. &ldquo;Un risultato positivo di tutta la pro loco&rdquo;, commenta Lucia, &ldquo;qualcosa di diverso che ha permesso di sentirsi in famiglia scambiandosi quattro chiacchiere e niente pi&ugrave;&rdquo;.</p>

<p>Un plauso a tutti i partecipanti che si sono comportanti egregiamente e rispettevoli delle regole del gioco, che aveva come cardine principale il divertimento.</p>

Seguici:
error0
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)